Archivio per Categoria Articoli di stampa

CARA DI MINEO: Crocetta assuma il ruolo di commissario straordinario

Proposta al presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta, di assumere il ruolo di commissario straordinario, per affrontare l’emergenza immigrazione al Cara di Mineo.
Questa la proposta avanzata e sostenuta da noi parlamentari nazionali e regionali del M5s nel corso di un’assemblea pubblica, svoltasi nella sala conferenze Palazzo Reburdone di Caltagirone.

EX CARCERE DI SAN BONAVENTURA A CALTAGIRONE: RISCHI SANITARI

Come riportato da un articolo del quotidiano La Sicilia del 19 ottobre 2013 la situazione attuale dell’ex carcere S.Bonaventura di Caltagirone (CT), oramai abbandonato da oltre 10 anni, è diventata insostenibile per tutti i residenti del quartiere dove insiste la struttura, ex Convento dei frati «minimi»;
il degrado è galoppante, proliferano e nidificano in ogni angolo delle celle carcerarie stormi di colombi e, come ospiti più sgraditi, sono state segnalate dai residenti colonie di ratti che affollano l’ex struttura penitenziaria;
durante le stagioni invernali, il rischio è anche di natura strutturale, in quanto tetti e finestre risultano essere pericolanti, con gravi rischi per la popolazione che vive intorno ad esso. Caltagirone è inserita a pieno titolo nel patrimonio mondiale dell’UNESCO per le bellezze architettoniche espresse dai suoi monumenti e non è accettabile che un immobile, in pieno centro storico, possa essere totalmente abbandonato per incuria da parte della amministrazione pubblica –:
Ho posto al ministro di Grazia e Giustizia (tramite interrogazione parlamentare) le seguenti domande:
– se sia stato predisposto un piano di recupero dell’immobile oggetto dell’interrogazione;
– se sia stata presa in considerazione la possibilità di alienare, a titolo gratuito o oneroso, l’immobile stesso a enti o associazioni culturali facenti richiesta;
– se, allo stato attuale, risultino gravi pericoli di stabilità dell’immobile e conseguentemente se sia stato attuato un piano di messa in sicurezza dello stesso.
Mi auguro che possa accogliere la nostra richiesta di informazioni in tempi stretti.

 

Visita conoscitiva al M.U.O.S. di Niscemi

Scortati da polizia e carabinieri hanno fatto il loro ingresso nel presidio americano per un summit

NISCEMI – Una delegazione di parlamentari del movimento 5 Stelle è arrivata nel primo pomeriggio nella base militare Usa di contrada Ulmo a Niscemi presidiata da un nutrito schieramento di forze dell’ordine e da pochi attivisti contro il muos con bandiere e striscioni. Il gruppo è composto da una decina tra deputati e senatori che, questa volta, sono arrivati a Niscemi con una Fiat Bravo e un pulmino. Niente auto blu, dunque. A marzo, infatti, la visita dei pentastellati a Sigonella con la vettura del Parlamento siciliano aveva scatenato non poche polemiche. Nel mirino erano finiti allora l’ex deputato Cinque Stelle Antonio Venturino e Giampiero Trizzino.LA PROTESTA – Scortati da polizia e carabinieri hanno fatto il loro ingresso nel presidio americano dove sono stati ricevuti dai vertici militari della base. L’incontro è ancora in corso. La protesta contro l’ installazione delle antenne satellitari ad altissima frequenza prosegue in maniera silenziosa con la presenza di attivisti e mamme “no muos”.

articolo integrale: http://goo.gl/ehYZh