Verità per il parà Emanuele Scieri

Verità per il parà Emanuele Scieri

Ad Emanuele Scieri

Verità e giustizia sono due elementi irrinunciabili per il futuro del Paese. Verità e giustizia sono le uniche due vie da percorrere per rompere il muro dell'omertà lungo oltre 15 anni che qualcuno ha tentato di costruire intorno alla morte di Emanuele Scieri, il parà siracusano morto nell'agosto del 1999 all'interno della caserma Gamerra di Pisa in circostanze mai pienamente chiarite.In questi giorni la Camera dei Deputati ha approvato la legge che istituisce la Commissione parlamentare d'inchiesta sulla vicenda, un atto che noi siciliani chiediamo fin dai primi giorni di insediamento in Parlamento e che ora ci auguriamo apra un percorso di luce e trasparenza su una vicenda drammatica che macchia l'integrità morale delle nostre forze armate.Io e Maria Marzana portavoce a 5 stelle ci auguriamo che la commissione, in forza dei suoi poteri costituzionali, stabilisca finalmente la dinamica dei fatti al fine di raccogliere gli elementi utili alla identificazione dei responsabili.Lo dobbiamo ai cari e alla famiglia di Emanuele, a chi ancora oggi come noi cerca verità e, soprattutto, giustizia.

Pubblicato da Gianluca Rizzo M5S su Lunedì 9 novembre 2015

Verità e giustizia sono due elementi irrinunciabili per il futuro del Paese. 

Verità e giustizia sono le uniche due vie da percorrere per rompere il muro dell’omertà lungo oltre 15 anni che qualcuno ha tentato di costruire intorno alla morte di Emanuele Scieri, il parà siracusano morto nell’agosto del 1999 all’interno della caserma Gamerra di Pisa in circostanze mai pienamente chiarite.

In questi giorni la Camera dei Deputati ha approvato la legge che istituisce la Commissione parlamentare d’inchiesta sulla vicenda, un atto che noi siciliani chiediamo fin dai primi giorni di insediamento in Parlamento e che ora ci auguriamo apra un percorso di luce e trasparenza su una vicenda drammatica che macchia l’integrità morale delle nostre forze armate.

Io e Maria Marzana portavoce a 5 stelle ci auguriamo che la commissione, in forza dei suoi poteri costituzionali, stabilisca finalmente la dinamica dei fatti al fine di raccogliere gli elementi utili alla identificazione dei responsabili.

Lo dobbiamo ai cari e alla famiglia di Emanuele, a chi ancora oggi come noi cerca verità e, soprattutto, giustizia.

Info sull'autore

gianluca.rizzo administrator